istruzioni per vincere banner

Ekis Sport e OA Sport insieme per l’allenamento mentale

Ekis Sport lancia una nuova iniziativa per la diffusione delle informazioni sull’allenamento mentale nello sport.
Oltre a essere costantemente presente sui campi di gara dei principali eventi sportivi, dal mese di novembre Ekis Sport realizzerà una rubrica fissa di allenamento mentale su OA Sport – il tempio dello sport, uno dei siti sportivi più autorevoli e seguiti, vincitore del titolo “Miglior sito sportivo” al recente Overtime Festival di Macerata.

Nella rubrica fissa Ekis Sport proporrà riflessioni e informazioni sui vari aspetti dell’allenamento mentale interdisciplinare: obiettivi, gestione dello stato, convinzioni, stato di flow, come gestire vittorie e sconfitte e così via. Ci saranno anche articoli dedicati a sport specifici come approfondimenti derivanti dalla cronaca sportiva.

Livio Sgarbi, Presidente di Ekis – The Coaching Company, a capo della Business Unit Ekis Sport, dichiara “Come ha già fatto Ekis per il Coaching, anche la nostra divisione sport è giornalmente impegnata a diffondere informazioni corrette e utili sull’allenamento mentale nello sport. Abbiamo il desiderio che un sempre maggior numero di persone sia soddisfatta della sua attività sportiva indipendentemente dal livello a cui la pratica. Con OA Sport condividiamo una filosofia di una nuova visione dello sport e della cultura sportiva e siamo quindi felici di intraprendere questa nuova esperienza”.

Enrico Spada, Presidente editore di OA Sport, dichiara Lo sport, in tutte le sue sfaccettature è il ‘core business’ di OA Sport e siamo noi i primi a gioire quando un atleta italiano ottiene dei grandi risultati a livello internazionale quindi non potevamo non appoggiare un progetto che supporta l’atleta in un aspetto sempre più importante come quello psicologico e mentale. Quante volte abbiamo commentato protagonisti dello sport dalle grandi potenzialità ma senza l’adeguato supporto psicologico: l’allenamento mentale, dove praticato con efficacia e continuità, ha portato risultati importanti e poter contribuire nella diffusione di questa pratica, dando spazio a docenti specializzati nel nostro sito, per noi è un onore”.

Qui il primo articolo pubblicato su OA Sport