via crucis sant'anna di stazzema

Fiaccolata silenziosa. Foto di Via Crucis Sant' Anna di Stazzema in . Un esempio: nel 2000 viene istituito il Parco Nazionale della Pace a Sant’Anna di Stazzema, che si estende sul territorio collinare circostante il paese, concentrandosi nell’area sacrale che, dalla piazza della chiesa e dal Museo Storico della Resistenza, attraverso la Via Crucis ed il bosco circostante, giunge al Col di Cava, dove sorge il Immagine di Sant'Anna di Stazzema, Stazzema: INIZIO VIA CRUCIS - Guarda i 1.167 video e foto amatoriali dei membri di Tripadvisor su Sant'Anna di Stazzema. Itedeschi, tra l’altro, impegnati alla costruzione della linea difensiva che dal mar Tirreno, lungo l’Appennino, doveva arrivare all’Adriatico, rastrellavano gli uomini per impiegarli nelle opere di fortificazione. Indirizzo, numero di telefono, fax, codice postale, indirizzo del sito web, orario di lavoro, foto dell'ufficio. Centrale Montemartini, statue e tubi in un museo unico al mondo, Scopri come i tuoi dati vengono elaborati, Servizi di digital marketing e digital coach, Destinazione Terra – il blog di Davide & Rachele, http://www.destinazioneterra.com/privacy/. Non farlo davvero! Non costa nulla… solo proposte uniche e particolari! Sant’Anna, nei racconti e testimonianze dei superstiti, era un borgo tranquillo dove i bambini giocavano, le donne si ritrovavano ai lavatoi e gli uomini lavoravano nei boschi. Sant'Anna di Stazzema, Stazzema Picture: via crucis - Check out Tripadvisor members' 1,144 candid photos and videos. Avvertimi via email in caso di risposte al mio commento. Piango, dovevano punirlo” Qualcuno dette ordine di trafugare quello che trovava del rogo della chiesa e di consegnargli il bottino. La Legge Nazionale 381/2000 ha istituito a Sant’Anna di Stazzema il Parco Nazionale della Pace, il primo Parco Nazionale della Pace in Italia ed in Europa. Inserisci la tua mail sotto… non costa nulla… solo proposte uniche e particolari! Se i processi e i dibattiti non riusciranno mai a raccontare la verità fino in fondo, sono le storie di chi ha vissuto quella mattinata di furia nera a parlare più forte di qualsiasi colpo di mitragliatrice. Se vuoi abbandonarti a momenti di riflessione, questo è il posto ideale. Ora, ricordati tutto quello che ti abbiamo raccontato. Di fronte alla piazza della chiesa di Sant’Anna, non passa inosservata una salita di pietre che si addentra nel bosco. Costruito sul Col di Cava è il monumento simbolo della Storia di Sant’Anna di Stazzema. È il luogo più famoso di Sant’Anna di Stazzema, cosa da vedere indispensabile per completare il percorso sui passi della Storia dell’eccidio. Scena del film – Miracolo a Sant’Anna di Stazzema. Il consiglio che ti diamo è quello di visitare il museo di Sant’Anna di Stazzema, la piazza, le vie e l’Ossario, non da turista curioso, ma da persona dotata di raziocinio e spirito critico per ricordare la storia che ti abbiamo raccontato prima. Un silenzio che ancora regna tra le stradine, i boschi e soprattutto nella piazza della chiesa, scenario delle atrocità dell’eccidio di sant’Anna di Stazzema. Tre squadre di soldati tedeschi SS, da tre sentieri diversi, arrivarono a Sant’Anna di Stazzema da ogni lato possibile. Sabato 12 agosto 2017. Il borgo è raggiungibile comodamente dalle spiagge e dai principali paesi della Versilia. Fascicoli dell’eccidio di Sant’Anna di Stazzema by L’Espresso. Destinazione Terra – il blog di Davide & Rachele    About   Privacy   Contact, Cosa vedere a Sant’Anna di Stazzema nei luoghi dell’eccidio e del silenzio, Fai clic qui per condividere su Twitter (Si apre in una nuova finestra), Fai clic per condividere su Facebook (Si apre in una nuova finestra). Parcheggiare la macchina nel parcheggio di Sant’Anna di stazzema e dopo qualche passo trovarsi in mezzo alla piazza, simbolo dell’eccidio… non è proprio una passeggiata. La scena più cruda e più tristemente famosa di Sant’Anna di Stazzema si è svolta nella piazza della chiesa. Se non hai mai avuto l’occasione di visitare Sant’Anna di Stazzema… fallo! Riferimenti geografici: 43.974090N, 10.273263E | 43° 58.445N, 10° 16.396E | 660m s.l.m. 6 Monsignor A. Martinelli (personale) nessuna informazione “La doppia via Crucis divina e umana ai martiri di Sant’Anna” Un viaggio nei luoghi e nella storia di Sant’Anna di Stazzema, il borgo che ha fatto un pezzo di Storia della seconda guerra mondiale. Il silenzio, le nuvole basse sulle cime, il bosco e quell’atmosfera sospesa… a Sant’Anna di Stazzema la Storia è riuscita a fermare il tempo… e sta lì conservato e scolpito nella pietra per non essere dimenticata. Questo monumento è stato censito da Giovanni Baldini il 15-4-2004. No! Sentiero in Versilia sulla Linea Gotica di Sant’Anna di Stazzema. Un silenzio che induce alla riflessione ed accompagna lungo il cammino. A Sant’Anna di Stazzema domina il silenzio e il suono della natura. Tutto ciò che oggi c’è da vedere a Sant’Anna di Stazzema, ma soprattutto da vivere col cuore e la mente, ha l’obiettivo di mantenere viva la memoria storica dei tragici eventi dell’estate del 1944 ed educare le nuove generazioni ai valori della pace, della giustizia, della collaborazione e del rispetto fra i popoli e gli individui. I corpi ammassati poi vennero dati alle fiamme…  ciò che ne rimase è immaginazione.. per questo fu difficile il riconoscimento e la conta dei corpi morti. La Storia da lì è passata… e purtroppo si è fatta sentire. Che ne pensi? Quando nel borgo si sparse la voce il panico regnava già sovrano. “. Due anime sempre in movimento alla continua ricerca di avventura, curiosità e luoghi da scoprire con un solo obiettivo: raccontare le bellezze della nostra terra! Un sentiero adatto a tutti, non è sconnesso ed è ben curato. E chi ignora questa storia, o peggio, la nega, non è da meno di chi l’ha fatta quel giorno! Che ne pensi? Il ponte sospeso sulla Lima, uno dei più lunghi in Italia. “Distruggere il paese e sterminare la popolazione per annientare ogni possibile contatto e sostegno alle formazioni partigiane della resistenza sulle Apuane. Sant'Anna si trova a un'altitudine compresa tra i 600 e i 650 m s.l.m. Ma prima di scoprire tutte le cose da vedere a Sant’Anna di Stazzema, non si può non raccontarti le poche ore che dall’alba del 12 agosto 1944 hanno fatto la Storia… mostrandoci quanto l’uomo è capace di cadere in basso! Visita consigliata anche alla chiesa di Sant’Anna di Stazzema, edificata nel 1500, conserva al fresco e nel silenzio, affreschi, quadri emozionanti ed un organo particolare chiamato “l’organo della pace”. In tre ore Sant’Anna di Stazzema non c’era più… quello che rimaneva erano solo rovine e corpi trucidati e bruciati…, Foto d’epoca Sant’Anna di Stazzema by L’Espresso. Nel caos, gli uomini scapparono nei boschi per sfuggire alla deportazione e allo sfruttamento per la costruzione della Linea Gotica tedesca. Calpestare la piazza è emozionante se si pensa a quei fatti… quelli sono i passi della Storia e della memoria. Raggiunto l’ossario di Sant’Anna di Stazzema ci troviamo di fronte a una torre imponente (alta circa 20 metri) a quattro arcate. È il primo posto da vedere a Sant’Anna di Stazzema, uno dei simboli dell’eccidio e uno dei luoghi più carichi di energia. Gli orari del Museo Storico della Resistenza di Sant’Anna di Stazzema permettono di visitarlo solitamente dalle 9.00 alle 18,00 ma l’orario può variare a seconda del giorno o del periodo dell’anno. Parte dalla piazza della Chiesa e lungo il sentiero si trovano le tappe della via Crucis, raffigurate con bassorilievi in bronzo ad opera di famosi artisti internazionali. Sant’Anna di Stazzema: una zona bianca All’inizio dell’agosto 1944 Sant’Anna di Stazzema era stata qualificata dal comando tedesco come “zo-na bianca“, ossia una località adatta ad accogliere sfollati: per questo la popolazione, in quell’estate, aveva superato le mille unità. Vicino alla piazza della chiesa, è un viaggio tra le foto dei protagonisti della triste storia dell’eccidio di Sant’Anna di Stazzema. Via Crucis di Sant'Anna di Stazzema. Dopo gli spari ha lasciato il silenzio… ma è un silenzio assordante che non puoi ignorare. Il Parco Nazionale della Pace di Sant'Anna di Stazzema, istituito nel dicembre 2000, ... La Via Crucis è un percorso lastricato che parte dalla chiesa e, attraverso il bosco, giunge all'Ossario del Col di Cava. Il paese non è costituito non da un unico agglomerato, bensì da vari borghi, con denominazioni diverse, disseminati nella vallata dominata dai monti Gabberi e Lieto. Vuoi rimanere aggiornato su tutte le attività e idee di viaggio particolari che raccontiamo? Un luogo di pace dove riposano i resti e la memoria delle oltre 560 persone che sono morte durante l’eccidio di Sant’Anna. Sentiero per la chiesa abbandonata di Montecatino a Lucca, #RipartiamoInsieme, il nostro contributo per sostenere le attività del territorio italiano, Travel Blogger per l’Italia, la guida dell’Italia nascosta da scoprire dopo l’emergenza coronavirus, I biscotti di Natale, ricette per tutti i gusti, Il percorso della via degli Acquedotti da Lucca a Pisa, tutte le tappe, Il castello Malaspina e la leggenda del fantasma che respira, Le scoperte del mese: piccoli consigli per momenti felici – Novembre 2019, Il borgo abbandonato di Mirteto vicino Pisa, escursione sul Monte Pisano. L'eccidio di Sant'Anna di Stazzema fu un crimine commesso dai soldati nazisti della 16. Interrogati i superstiti, le SS, periti storici e dopo anni di indagini e inchieste… un po’ di chiarezza e verità su quella mattina è stata fatta. Se ci sei già stato facci sapere le tue impressioni nei commenti. Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web. Pannelli e schermi interattivi raccontano attimi di vite che non ci sono più, routine di tempi lontani e soprattutto la storia e i fatti storici prima, durante e dopo la strage di Stazzema. Percorso “Via Crucis” di Sant’Anna di Stazzema. Sentieri che oggi portano alla scoperta di storie e posti che sarebbe bene riscoprire e ritrovare. Gli stessi sentieri che i tedeschi SS armati percorsero la mattina del 12 agosto ’44. Abbiamo già raccontato i sentieri della pace di Stazzema e dintorni. Infatti tra Stazzema e Sant’Anna di Stazzema non c’è una strada percorribile in auto, ma solo a piedi, via montagne. Se ormai è risaputo che l’animale più pericoloso sulla terra è l’uomo, è sempre sconcertante e impossibile cercare di dare delle motivazioni a stragi del genere. Dobbiamo tornare indietro e arrivati li scopriamo che possiamo visitare il museo in 20 minuti, mentre meriterebbe circa due ore, a causa dello stanziamento del coronavirus. …un’esperienza che ti ricorderai. sul livello del mare. Poche rumorose e strazianti ore… poi il silenzio. Un giorno come tanti in quegli anni di guerra. Tappa obbligatoria, assolutamente una delle cose da vedere a Sant’Anna di Stazzema: il Museo Storico della Resistenza. Non a caso è immerso nel Parco Nazionale della Pace. Immagini forti che si mescolano alle emozioni che lasciano gli oggetti personali degli abitanti di Sant’Anna. Incastonato tra le cime più famose delle Alpi Apuane, dal triste agosto del ’44 è diventato il borgo del silenzio e della memoria. Sant’Anna, frazione del comune di Stazzema (Lucca), si trova sulle estreme propaggini meridionali delle Alpi Apuane, a 660 mt. Grandi piastre in cemento permettono di non calpestare l’erba verdissima, che per i poetici come noi, ci è sembrato un grande simbolo di rinascita oltre le ceneri del male che lì si è consumato. Bassorilievo sul Percorso “Via Crucis” dell’eccidio di Sant’Anna di Stazzema. È grazie al processo del Tribunale Militare di La Spezia che nel 2005, per le motivazioni sopra, 10 SS responsabili del massacro di Sant’Anna di Stazzema sono stati incriminati e condannati all’ergastolo. Quando l’ira tedesca si scaraventò su Sant’Anna di Stazzema,  le SS erano armati di mitragliatrici e lancia fiamme. Che sia la vera verità non è detto… ma un po’ di giustizia è stata fatta. location_on Via Crucis, 135, 55040 Sant'Anna LU, Italia Sant’Anna di Stazzema è un piccolo borgo in Alta Versilia, sulle Alpi Apuane, noto per l'eccidio nazista durante la Seconda Guerra Mondiale: qui infatti il 12 agosto del 1944 le SS uccisero brutalmente 560 persone, tra cui molti bambini. Piazza della chiesa di Sant’Anna di Stazzema. Fiumi di film, documentari, libri e trasmissioni tv provano a raccontare le atrocità di quel giorno… ma niente è come visitare quei luoghi della memoria in prima persona. Era l’alba del 12 agosto del 1944. Percorso “Via Crucis” di Sant’Anna di Stazzema I più letti Travel Blogger per l’Italia, la guida dell’Italia nascosta da scoprire dopo l’emergenza coronavirus Un lungo percorso che si sviluppa in una sala più grande e una più piccola ma molto intensa. Un grande silenzio regna sovrano oggi a Sant’Anna di Stazzema. 5 Monsignor A. Martinelli (personale) nessuna informazione “Profilo dei martiri del clero versiliese” commemorazione del 10 agosto 1975 S.A.S. Avvertimi via email alla pubblicazione di un nuovo articolo. Incastonato tra le cime più famose delle Alpi Apuane, dal triste agosto del ’44 è diventato il borgo del silenzio e della memoria. I sentieri per Stazzema, come quelli che partono da lì, sono tutti pieni di storia ed emozioni. Tipologia: sacrario. Una svolta nel processo si è avuta quando, nel 1994, è stato ritrovato a Roma un armadio pieno di fascicoli, verbali e rapporti che i tedeschi tenevano delle stragi nazi-fasciste in guerra. Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Era l’inizio dell’operazione. Prima di visitarlo ti consigliamo di dare un’occhiata sul sito www.santannadistazzema.orgo o scrivere a santannamuseo@comune.stazzema.lu.it o visitare la pagina Facebook – www.facebook.com/SantAnnadiStazzema. Arco Vergine Maria Arco Vergine Maria 3.0 km Via Pietro Tabarrani. oppure ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER gratis per non perderti tutte le novità di Destinazione Terra – il blog di Davide & Rachele direttamente sulla tua mail! Arrivati in cima, oltre che godere del panorama sulla Versilia e le sue spiagge, è possibile rifocillarsi ad una fontanella con un po’ d’acqua fresca. Per volere di Hitler o per motivi non ancora del tutto certi, il paese di Sant’Anna di Stazzema, doveva essere cancellato e con lui, la popolazione sterminata! via crucis al sacrario di sant’anna di stazzema Leggi tutto “GIUBILEO DELLA MISERICORDIA A S.ANNA DI STAZZEMA (2)” Autore Don Piero Malvaldi Pubblicato il Luglio 26, 2016 Luglio 28, 2016 Categorie VICARIATO Tag Giubileo Sant'Anna di Stazzema , Porta Santa Stazzema , Sant'Anna di Stazzema Lascia un commento su GIUBILEO DELLA MISERICORDIA A S.ANNA DI STAZZEMA (2) “S.Anna di Stazzema, progetto via Crucis, planimetria” SENZA DATA S.A.S. Una tomba e una torre che si innalza nel cielo. Oggi ti raccontiamo uno dei borghi della Versilia che più di tutti ha pagato il caro prezzo della follia omicida e della rabbia nazista. Qui, oltre che uno schermo che racconta con foto e filmati dell’epoca la vita di Sant’’Anna quando c’è stato l’eccidio. Due anime sempre in cerca di avventura, curiosità e luoghi particolari da scoprire con un solo obiettivo: raccontare le bellezze nascoste della nostra Italia! Sentieri dove la Storia è passata… e rischia di essere sepolta dal tempo e dalle erbacce della mente. Foto d’epoca Sant’Anna di Stazzema by artribune. SS-Panzergrenadier-Division "Reichsführer-SS", comandata dal generale (Gruppenführer) Max Simon, e dagli austriaci, iniziato all'alba del 12 agosto 1944 a Mulina e concluso nel tardo pomeriggio a Valdicastello Carducci e Capezzano Monte. Dopo aver sentito raccontare almeno una volta questa storia, la domanda sorge spontanea: ma perché tutto questo? Tra le decine di storie ed aneddoti, toccante il racconto di una mamma che, prima di essere fucilata, è riuscita a lanciare il suo zoccolo di legno in faccia al soldato tedesco che le stava puntando il fucile. Niente di tutto questo! La sua posizione, arroccato sulle Apuane, faceva sentire tutti difesi e al sicuro, riparati da quella natura che invece è stata la trappola dell’intero borgo. Fatti riferiti a questo monumento sono raccontati in Il museo è a ingresso libero e mette a disposizione anche una piccola biblioteca e una libreria. Visitare Sant’Anna di Stazzema: il sentiero, la Via Crucis, l’Ossario . Statua al monumento Ossario per l’eccidio di Sant’Anna di Stazzema. Rocca di Sala Rocca di Sala 3.4 km Via Santa Maria 37. Infine il parroco di Sant’Anna che si offrì per primo sacrificandosi e chiedendo in cambio di lasciar stare la sua gente. Alle 7 del mattino il paese era circondato. Oppure tornaci! Dopo ciirca una mezz’oretta di stradine collinari a sbalzo sul panorama mozzafiato arrivare a Sant’Anna di Stazzema sarà semplice. *. Il borgo venne distrutto e messo a ferro e fuoco. Non lasciare che sia sempre la solita frase di circostanza “per non dimenticare”. Il silenzio fu rotto e la storia fece la sua incursione quando all’alba del 12 agosto, diversi razzi colorati solcarono il cielo della vallata e delle montagne intorno a Sant’Anna di Stazzema. L’eccidio di Sant’Anna di Stazzema non fu un atto di rappresaglia in risposta a un’azione subita dai tedeschi, ma vero e proprio terrorismo. In tutto quella mattina, nell’eccidio di Sant’Anna di Stazzema, sono morte 560 persone…e dopo gli spari… un silenzio assordante. Museo Storico della Resistenza di Sant’Anna di Stazzema. Donne, anziani e bambini rimasero in casa sicuri di non essere in pericolo in quanto civili inermi e disarmati. Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Geografia. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Fiumi di film, documentari, libri e trasmissioni tv provano a raccontare le atro… Una piccola comunità che deve confrontarsi con una difficile responsabilità: ricordare e celebrare le proprie vittime, ma soprattutto diffondere importanti significati morali e civili e un messaggio di pace e di convivenza tra i popoli . la nuova gente sappia di quale ferocia l'uomo si governi. scheda tecnica. Intorno e nel borgo tutto racconta dell’eccidio di Sant’Anna di Stazzema. Comunque, per non dimenticare, conoscere la storia dell’eccidio e scoprire tutte le cose da vedere a Sant’Anna di Stazzema… Leggi tutto il nostro racconto e vai! Sant’Anna di Stazzema, nel Comune di Stazzema, è un piccolo borgo della Versilia, in provincia di Lucca. Guardala per come abbiamo cercato di raccontartela! Il Museo di Sant'Anna di Stazzema Ricavato sulla vecchia struttura delle scuole elementari del paese, venne inaugurato nell'autunno del 1982, dal Presidente della Repubblica Sandro Pertini. Nella mappa sono rappresentati il monumento in questione, in rosso, e i 20 monumenti censiti nel raggio di 3 chilometri. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati. Chi, come noi, da piccoli studenti della Versilia ha avuto l’onore di essere accompagnato in gita scolastica a Sant’Anna di Stazzema per incontrare e sentire il racconto e le testimonianze dei superstiti, non se lo dimentica di certo! Intorno e nel borgo tutto racconta dell’eccidio di Sant’Anna di Stazzema. Per il massacro di Sant’Anna fu processato anche il generale Walter Reder, il carnefice di Marzabotto: fu assolto per mancanza di prove! sul margine meridionale delle Alpi Apuane.Si trova a 5 km a sud-ovest del capoluogo Stazzema e a 24 km a nord-ovest del capoluogo provinciale Lucca. Oggi possiamo visitare il Parco Nazionale della Pace, il museo storico della Resistenza, la via Crucis, la chiesa davanti alla quale furono sterminati gli abitanti ed il Sacrario/Ossario. È il punto dove gli uomini hanno deciso di ripartire, rialzarsi e guardare avanti, per ricordare insieme e per sempre quanto è caduta in basso l’umanità in quel triste e nero 12 agosto 1944. A Sant’Anna di Stazzema furono sterminate anche due famiglie napoletane. È “l’armadio della vergogna”, girato e al muro… simbolo dell’omertà. Dal piazzale della chiesa parte un sentiero in salita che s’insinua nel bosco. Il monumento Ossario – Sant’Anna di Stazzema. Informazioni complete su Monumento Ossario Sant Anna Di Stazzema in Sant Anna, Via Crucis, 55040 Sant'Anna LU, Italy,. Scopriremo gli accadimenti principali, il Museo Storico della Resistenza, i luoghi della strage e il famoso monumento Ossario di Stazzema che domina la vallata. I capifamiglia erano marinai, che, dopo l’armistizio dell’8 settembre, avevano cercato riparo tra i boschi delle Alpi Apuane. Dove un manipolo di soldati scellerati ha fucilato e trucidato 560 persone… e non trasformarla in una passeggiata spensierata! SANT’ANNA TODAY - La rubrica del Parco Nazionale della Pace con riflessioni sull’attualità. Il 19 settembre 1991, grazie alla Legge Regionale n.39/91, venne trasformato nell'attuale Museo Storico della Resistenza in … Fatti riferiti a questo monumento sono raccontati in Le stragi di Sant'Anna di Stazzema. Non vuol dire nemmeno scoprire i set dei film su Sant’Anna di Stazzema. Altrimenti potete vedere la mappa di tutti i monumenti del comune di Stazzema (LU). Tranquillamente, in circa 20 minuti, si riesce a scorgere tra le cime degli alberi, il profilo inconfondibile del monumento Ossario, simbolo di Sant’Anna di Stazzema. Come Marzabotto, Sant'Anna di Stazzema è una tappa obbligata della Memoria, un luogo sacro. Urla, pianti e spari… 560 morti, soprattutto donne e bambini, fucilati e bruciati dalla furia nazista. Vuol dire camminare sugli stessi passi e negli stessi luoghi che il 12 agosto del 1944 hanno fatto la storia. A dirlo non siamo noi, umili avventurieri, è la giustizia del Tribunale Militare di La Spezia, che descrisse i fatti come… “Un’operazione violenta, premeditata e organizzata nei minimi dettagli.”, I morti nell’eccidio di Sant’Anna di Stazzema by L’Espresso, Il motivo di tanta violenza? Ricorda che stai camminando dov’è passata la Storia. Monumento Ossario Sant'Anna di Stazzema Monumento Ossario Sant'Anna di Stazzema 1.9 km Via Crucis. Sentieri trekking sulle Apuane un tempo affollati di instancabili lavoratori e bambini che abitavano anche a Sant’Anna. Pannello con le cose da vedere a Sant’Anna di Stazzema. Scarica la traccia GPS e segui il percorso su una mappa. Un grosso armadio, girato con le ante verso il muro, lì da più di 40 anni… una verità che tutti sapevano ma che nessuno voleva vedere. Sant'Anna di Stazzema, Stazzema Picture: INIZIO VIA CRUCIS - Check out Tripadvisor members' 1,144 candid photos and videos. Lungo il sentiero sono collocate numerose opere d'arte in bronzo. Comune di Stazzema (LU), località Sant'Anna, da piazza della chiesa al Col di Cava.

Killing Me Softly Traduttore, Mas Que Nada Portuguese, Canzoni Dedicate Ai Bambini, Coppa Italia 1988-89, Data Fine Lavori Enea, Enrico Chiesa Stats, Pietra Tipica Piemontese,