paga base marittimi

Bahamas, Bermuda, Isole Cayman, etc). Se rientri in questa categoria di lavoratori il consiglio che posso darti è quello di verificare in dettaglio la tua situazione. In questo articolo voglio concentrarmi su una particolarità legata ai redditi da lavoro dipendente prodotti all’estero. Le variabili a disposizione sono: L’esenzione da tassazione del reddito in Italia si ha soltanto qualora si lavori in imbarco per oltre 183 giorni in acque internazionali e con navi battono bandiera straniera. nell'unico nuovo istituto denominato "minimo contrattuale conglobato". Questo Paese, nella pratica, può anche non coincidere con la nazione della bandiera della nave. Come funziona la gestione Inps dei lavoratori dipendenti del settore privato, chi e come deve iscriversi, quali prestazioni previdenziali offre, calcolo pensione. Se sei un lavoratore dipendente di navi che operano in acque internazionali in questa guida troverai tutte le informazioni sulla tua situazione. Legge 335/95. Cerchiamo di capire, in modo piuttosto semplice, come si procede al calcolo della retribuzione.In particolare faremo riferimento alla cosiddetta retribuzione netta, cioè a quell’importo che viene corrisposto al dipendente per il lavoro prestato.. La determinazione della retribuzione netta avviene tenendo conto di tre gruppi di elementi: . Per il Fisco del Paese ove è posta la sede della. Saranno pubblicati soltanto commenti che arricchiscono il testo dell’articolo con particolari situazioni, utili anche per altri lettori. ... l’IMU. Accanto a questa disciplina vi è la norma convenzionale. La tassazione delle imprese marittime, invece, è disciplinata dall’articolo 8 della Convenzione legata al modello OCSE. In altre parole, il tenore letterale del terzo comma fa intendere che, per i lavoratori marittimi, non è necessario il verificarsi di un criterio temporale al fine di garantire la potestà impositiva esclusivamente al paese dove ha sede la direzione d’impresa. Infatti, sia nel caso di: il lavoratore marittimo italiano rimane sempre legato alla tassazione italiana del reddito. di cui godono gli altri lavoratori dipendenti mentre lo stipendio, retribuzione in busta paga, è calcolata sulla base dei CCNL con riferimento alla tipologia di contratto di apprendistato, alla qualifica da conseguire, al livello di inquadramento. 92 - Indennità per lavori marittimi Art. Il CCNL Turismo è il contratto collettivo nazionale che si applica ai lavoratori dipendenti di: 1. Sei qui: Home Corsi La formazione del personale marittimo, convenzione IMO-STCW/95. Disciplina che prevede la tassazione in Italia dei redditi “mondiali“. Sostanzialmente, quindi, l’Agenzia delle Entrate ha confermato che il regime di favore riservato ai lavoratori marittimi imbarcati su navi battenti bandiera estera trova applicazione anche per i soggetti non cittadini italiani, ma che abbiano trasferito residenza fiscale in Italia, da Paese che ha sottoscritto una convenzione contro le doppie imposizioni con il nostro Paese. Come detto, il lavoro marittimo trova esplicita disciplina nell’ambito dei trattati contro le doppie imposizioni stipulati secondo il modello definito dall’OCSE. Questa soluzione interpretativa non può che condurre alla conclusione che: deve intendersi come svolta in territorio estero l’attività lavorativa dei marittimi italiani operanti in alto mare a bordo di navi battenti bandiera estera. Le retribuzioni dal 2002 al 1° gennaio 2020. Pensa al caso di stati aventi regimi fiscali privilegiati (es. Tale nave ha potuto compiere un trasporto del genere in virtù di un lavoro direttivo svolto in territorio nazionale. L’Agenzia delle Entrate è tornata ad approfondire il tema dei lavoratori marittimi imbarcati su navi battenti bandiera estera con la Risposta ad interpello n. 134/2020. La stessa si configura come forma di “compensazione” del mancato guadagno e di tutela  nei confronti del lavoratore che risulta privo di retribuzione e assistenza. Per quanto riguarda i marittimi tuttavia l'Inps ammette, data la specificità settoriale, la possibilità di erogare l'indennità di malattia al lavoratore iscritto nella III^ categoria della gente di mare che risulti titolare di una pensione di inabilità alla navigazione (per la quale servono, in deroga al requisito contributivo ordinario, almeno 520 settimane di contributi senza considerare i periodi assicurativi non corrispondenti ad attività di navigazione) riconosciuta a seguito della cancellazione per sopravvenuta mancanza dei requisiti dagli elenchi della gente di mare della I^ e II^ categoria. Sulla base della vigente normativa relativa al collocamento della gente di mare l'Inps rammenta che è, infatti, possibile instaurare rapporti di lavoro in presenza di percezione dei trattamenti pensionistici compatibili con l’attività lavorativa. La questione della tassazione del reddito delle imprese di navigazione che esercitano il trasporto internazionale di merci e passeggeri, rappresenta un caso di doppia imposizione. Può richiedere il TFR in busta paga il lavoratore assunto da almeno sei mesi; il lavoratore deve presentare al datore di lavoro il modulo QU.I.R. Siamo oltre cinquantamila. 06-12-2020 Orsa Marittimi. 94 - Trasferta ... Valore mensile dei minimi di paga base degli operai Tabella dei minimi di paga base degli operai - 7 - PREMESSA RELAZIONI SINDACALI Secondo la normativa sopra esposta possiamo riassumere che le navi (italiane) in alto mare e in luogo non soggetto a sovranità di altro Stato sono considerate territorio italiano. In caso di presenza lavorativa superiore ai 183 giorni in acque internazionali il reddito è esente da tassazione in Italia. © Fiscomania.com | All rights Reserved 2020 | P.IVA 06446090489 |, Lavoratori Marittimi su navi battenti bandiera estera: tassazione dei redditi, Normativa per i lavoratori marittimi applicabile anche in caso di soggetti impatriati in Italia, Pensioni Svizzere: primo e secondo pilastro con tassazione in Italia al 5%…, Come vengono tassate in Italia le pensioni svizzere del primo e secondo pilastro? Si prega di leggere i nostri Termini e condizioni e l’informativa sulla privacy prima di utilizzare il sito. Secondo questa norma, i lavoratori marittimi imbarcati su navi battenti bandiera estera, per i quali, il reddito derivante dall’attività prestata su tali navi, deve essere escluso da imposizione in Italia. Sostanzialmente, non è possibile dedurre oneri previdenziali trattenuti dal datore estero e non è possibile fruire del credito per imposte estere. Lavoratori marittimi, Lavoratori iscritti alla gestione separata di cui all’art. Rimane salvo solo l’ordinario computo delle detrazioni per lavoro dipendente. La necessità di localizzare il reddito realizzato nell’esercizio dell’impresa armatoriale in un solo Stato trova risposta, nei paragrafi 1 e 2 dell’art. In tutti gli altri casi il lavoratore deve scontare tassazione italiana. F.A.N.I.MAR. Sono tassati esclusivamente nel Paese di residenza fiscale, in caso di presenza in acque internazionali per meno di 183 giorni. Il riverbero positivo è una pura utopia, perché le entrate tangibili non esisterebbero in quanto nessuno di noi sarebbe più disposto a lavorare su bandiera estera, ma le barche di certo non cambierebbero bandiera per agevolare noi. E’ in quest’ottica che deve essere analizzata la disciplina legata alla tassazione dei redditi da lavoro dipendente dei lavoratori marittimi. Livello: Minimo: Indennità di funzione: Elemento economico di secondo livello: Totale: Scatto anzianità: 7: 2.150,95: 51,65: 47,87: 2.250,47: 33,00: 6: 2.054,64: 45,70 In tal caso, in virtù della permanenza del rapporto di lavoro anche dopo lo sbarco, il lavoratore titolare di un trattamento pensionistico cumulabile con l'attività lavorativa potrà percepire l'indennità di malattia anche successivamente a tale evento. Commenti:Considerata l’elevata quantità di commenti che ci arrivano ogni giorno è opportuno effettuare alcune precisazioni. Se desideri approfondire: “Redditi esteri: guida alla tassazione“. Quanto letto non può in nessun caso sostituire una adeguata consulenza o parere professionale che rimane indispensabile. Questo significa avere anche la possibilità di avvalersi della normativa internazionale qualora, ai sensi del combinato disposto degli articoli 169 del DPR n. 917/86 e 75 del DPR n. 600/73, risulti più favorevole di quella interna. I lavoratori marittimi percettori del suddetto reddito non possono in alcun caso essere considerati fiscalmente a carico e, se richiedono prestazioni sociali agevolate alla pubblica amministrazione, sono comunque tenuti a dichiararlo all’ufficio erogatore della prestazione, ai fini della valutazione della propria situazione economica. Ebbene, in tali ipotesi, le anzidette situazioni esposte in tabella conducono a conclusioni diametralmente opposte. Dottore Commercialista, Tax Advisor, Revisore Legale. Chi sono i soggetti non residenti Schumacher? Si tratta di una indennità riconosciuta al lavoratore marittimo che per ragioni connesse allo stato psico-fisico conseguente all’evento morboso, sia  inidoneo alla navigazione e al lavoro a bordo della nave. Pertanto la tassazione del lavoratore marittimo italiano su nave battente bandiera estera non è soggetto a tassazione in Italia. La scrivente O. S. ORSA Marittimi , vi chiede un urgente incontro per mettere in chiaro il futuro dei lavoratori Cin. Che svolgono la loro attività su navi battenti bandiera estera per un periodo superiore ai 183 giorni nell’arco di dodici mesi. 3 del TUIR, tutti i redditi effettivamente percepiti a bordo delle navi in cui è stato imbarcato, anche se queste battevano bandiera estera. L’articolo di riferimento è il numero 15 del modello OCSE, che di… Dx 16126 GENOVA Tel. Confermata la possibilità di applicare l’imposta sostitutiva del …, Lavoratori italiani all’estero e tassazione sui redditi da lavoro dipenden…, I soggetti italiani, fiscalmente residenti in Italia, che percepiscono redditi esteri da lavoro dipendente sono tenuti a presentare apposita dichiaraz…, Lavoratori Marittimi imbarcati su navi battenti bandiera estera, Tassazione dei redditi da lavoro dipendente dei lavoratori marittimi, Luogo di svolgimento dell’attività per i lavoratori marittimi, La base imponibile del reddito da lavoro dipendente, Esclusione del reddito da imposizione in Italia, Tassazione dei lavoratori marittimi nella normativa convenzionale, Tassazione dei lavoratori marittimi imbarcati su navi battenti bandiera estera: tabella riassuntiva. Richiedi una consulenza personalizzata con me. Tali redditi, quindi, sono assoggettabili ad imposizione diretta in Italia. Marittimi, 84 euro in più in busta paga. La scrivente O. S. ORSA Marittimi , vi chiede un urgente incontro per mettere in chiaro il futuro dei lavoratori Cin. Il mio stipendio l’ho inviato su conto italiano. Il criterio generale è che lo Stato esercita la propria sovranità sul proprio territorio nazionale. Fondo Assistenza Nazionale Integrativa Marittimi Via Milano 40/C int. Questo tipo di tassazione è indicata all’articolo 15, comma 3, del modello 917/86. Sindacato Autonomo Nazionale Marittimi. Chi paga l’Irpef nel 2020. Oggi voglio mettervi a conoscenza di un'altra fregatura per i lavoratori del settore Marittimo, si tratta del FONDO SOLIMARE. Gli utili derivanti dall’esercizio di navi o di aeromobili in traffico internazionale saranno imponibili soltanto nello Stato Contraente in cui è situata la sede di direzione effettiva dell’impresa. 92 - Indennità per lavori marittimi Art. I lavoratori del settore marittimo beneficiano di una specifica disciplina per eventi a tutela dello stato di malattia, in parte diversa, quanto ad ammontare e durata, … Le uniche prestazioni statali di cui usufruiamo penso siano quelle mediche (molto raramente viste le tempistiche non compatibili col nostro stile di vita), di cui normalmente paghiamo il ticket come tutti, salvo in emergenza. Tra i redditi esteri è interessante analizzare la disciplina applicabile ai redditi percepiti da residenti italiani imbarcati su navi battenti bandiera estera. Prima di tutto occorre analizzare la disciplina generale interna di cui all’articolo 3 del DPR n 917/86 (TUIR). Fattispecie, normativa nazionale e convenzionale e chiarimenti di prassi dell'Agenzia delle Entrate. La norma dispone che: “nonostante le disposizioni del presente articolo, le remunerazioni relative ad attività svolte a bordo di navi…in traffico internazionale…sono imponibili nello Stato contraente in cui è situata la sede effettiva dell’impresa“. 93 - Indennità per costruzioni di linee elettriche e telefoniche TITOLO XLIV - Trasferta e trasferimento Art. Per i lavoratori marittimi se l’attività si svolge prevalentemente internazionali la determinazione dello Stato di tassazione non avviene secondo il secondo comma dell’articolo 15. Gli scatti di anzianità sono una voce della retribuzione che si aggiunge alla normale busta paga erogata mensilmente dal datore di lavoro al dipendente. Quando di paga la nuova IMU. Paga il tuo corso . Per il computo dei 183 giorni di imbarco e per quanto riguarda la situazione di continuità della prestazione occorre fare rifermento alla Circolare n. 207/E/00 dell’Agenzia delle Entrate. Come abbiamo detto in precedenza, l’imponibile fiscale (la base per calcolare l’imposta lorda) è la somma delle retribuzioni imponibili (1926.41) meno 177 euro (contributi Inps). In particolare, mi riferisco ai redditi derivanti da attività marittima di soggetti fiscalmente residenti in Italia su navi battenti bandiera estera. In questo articolo ho cercato di fornirti tutte le informazioni utili per andare a determinare le imposte sui redditi dei lavoratori marittimi. Inoltre il periodo di paga, fermo restando le periodicita' mensile dei contributi INPS ed IPSEMA, puo' essere quello relativo ai giorni in cui l'equipaggio viene imbarcato per le operazioni di pesca (bordata), dai 20 ai 40 gg. Nel Febbraio 2019 sono venuto in Italia, ho ottenuto il permesso di soggiorno e sono rimasto in Italia fino alla fine di Luglio. In relazione ai lavoratori marittimi italiani che prestano servizio a bordo di navi battenti bandiera straniera, si possono verificare le seguenti due situazioni: Vediamo, a questo accade se il Paese estero non ha in essere alcuna convenzione contro le doppie imposizioni con l’Italia. Circolari formazione #151# 20170502 02/05/2017 Partecipa alle conversazioni. Presenza lavorativa per oltre 183 giorni in acque internazionali; Presenza lavorativa per meno di 183 giorni in acque internazionali, Sono tassati esclusivamente nel Paese in cui ha sede la direzione dell’impresa, in caso di presenza in acque internazionali per oltre 183 giorni. Questo fenomeno si ritrova in tutti quei casi in cui i lavoratori marittimi italiani lavorino per conto di società che hanno la propria Direzione effettiva in uno Stato che non ha firmato una convenzione contro le doppie imposizioni con il nostro Paese. Si tratta di una doppia non imposizione del tutto legittima sulla base della normativa in vigore, ed esente da contestazioni da parte dell’Agenzia delle Entrate o della Consulta (considerato che parrebbero rilevarsi dei profili di incostituzionalità con riferimento agli articoli 3 e 53 della Costituzione – uguaglianza e capacità contributiva). Iscriviti ai nostri corsi. Con questo documento l’Amministrazione finanziaria, confermando la disciplina esposta anche in questo articolo, l’ha ritenuta applicabile anche ad un cittadino spagnolo che si è trasferito stabilmente in Italia, acquisendone la residenza fiscale. In questo quadro deve essere preso in considerazione anche quanto disposto dall’articolo 51, comma 8-bis, del DPR n. 917/86, in base al quale: “il reddito di lavoro dipendente prestato all’estero in via continuativa e come oggetto esclusivo del rapporto da dipendenti che nell’arco di dodici mesi soggiornano all’estero per più di 183 giorni, è determinato sulla base delle retribuzioni convenzionali“. Lo Stato ove batte bandiera l’imbarcazione ove lavori. l’indennità per inabilità temporanea da malattia per marittimi in continuità di rapporto di lavoro spetta per gli eventi morbosi che si manifestano dopo il 28° giorno ed entro il 180° giorno dallo sbarco e spetta dal primo giorno successivo alla denuncia dell’evento medesimo, fino ad un massimo di 180 giorni. Richiesta di incontro urgente al Ministero dei Trasporti per vertenza Tirrenia Cin. Infatti, è sufficiente che lo stesso lavoratore presti la propria opera all’estero per un minimo di 183 giorni nell’arco di dodici mesi. Come devo comportarmi? Come detto l’obiettivo di questo contributo è analizzare la tassazione dei redditi da lavoro dipendente prodotti da residenti imbarcati su navi con bandiera estera. Questo documento di prassi ha chiarito che relativamente all’effettiva presenza all’estero del lavoratore, il periodo da considerare “non necessariamente deve risultare continuativo“. Il sito Dottrina Per il Lavoro, ritenendo di fare cosa utile per tutti gli addetti ai lavori (consulenti, aziende, lavoratori, sindacati e operatori pubblici), pubblica le retribuzioni, livello per livello, in vigore al 1° gennaio 2020. Stante questo principio generale, deve essere verificato come le norme in materia di tassazione dei redditi di lavoro dipendente sono applicate al settore del lavoro marittimo. 010/2518524 – fax 010/2469079 – www.fanimar.it - e-mail : info@fanimar.it-----COPERTURA SPESE DI RIMPATRIO E PAGA BASE PER MARITTIMI IMBARCATI SU NAVI DA CARICO ILO MLC 2006 - Regulation 2.5 Art. Nel caso dei lavoratori marittimi, invece, la doppia tassazione è eliminata attraverso il sistema dell’esenzione. Continuo a studiare perché nella vita non si finisce mai di imparare. Richiesta di incontro urgente al Ministero dei Trasporti per vertenza Tirrenia Cin. In un altro articolo abbiamo già parlato di come leggere una busta paga, dicendo innanzitutto che la busta paga è un documento ufficiale che il datore di lavoro rilascia al lavoratore, attestante lo stipendio lordo e netto, le trattenute subite, i contributi previdenziali e assistenziali versati dall’azienda, e così via.. Questo articolo fa riferimento all’esercizio del trasporto nel traffico internazionale ed in acque interne, così dispongono: “1. Non aspettare! Risultato, quello che lei propone andrebbe a creare disoccupazione e nient’altro. Si tratta, in particolare, dei criteri di tassazione da applicare ai redditi percepiti per lo svolgimento di attività di lavoro subordinato svolto a bordo di navi in traffico internazionale. Per i lavoratori marittimi la normativa convenzionale non applica il consueto criterio di eliminazione della doppia imposizione economica del reddito. In questo specifico caso non vi è distinzione in relazione ai 183 giorni trascorsi in acque internazionali. Dopodiché mi sono recato nel mio paese d’origine e mi sono imbarcato nel mese di Ottobre su nave battente bandiera estera ove sto lavorando sino ad oggi. F.A.N.I.MAR. Infatti, in questi casi il centro di affari ed interessi del marittimo rimane ancorato allo Stato Italiano ed è nello Stato italiano. In questo caso, infatti, è necessario individuare, per la tassazione, lo Stato ove è situata la direzione dell’impresa (“place of effective managemet“). Contratto trasporti e logistica 2020, qual è la paga base lorda e netta? In base alle disposizioni normative interne, il reddito di lavoro dipendente è tassabile in Italia se: Pertanto, come regola generale, anche se l’attività lavorativa è svolta all’estero, il lavoratore dipendente residente in Italia è soggetto ad imposizione in Italia. La motivazione che sta alla base di tale “bonus” è molto semplice: il lavoratore da più tempo impiegato presso lo stesso datore è anche pi… La normativa fiscale plasmata ad hoc non genera alcun danno sulla collettività. Questo in applicazione della tassazione su base mondiale (c.d. Per i lavoratori marittimi bisogna considerare, tuttavia, che la cessazione del rapporto coincide generalmente con lo sbarco ad eccezione della categoria dei marittimi in continuità di rapporto di lavoro e di disponibilità retribuita. Come detto l’obiettivo di questo contributo è analizzare la tassazione dei redditi da lavoro dipendente prodotti da residenti imbarcati su navi con bandiera estera. Accanto a questa disciplina generale vi sono alcune eccezioni. Accanto a questa disciplina vi è la norma convenzionale. Questa disciplina, infatti, assume un carattere di “specialità” rispetto alla normativa generale dei redditi da lavoro dipendente. ….i lavoratori marittimi italiani imbarcati su navi battenti bandiera estera Avviso importante:Fiscomania.com ha raccolto, con ragionevole cura, le informazioni contenute in questo sito. Aiuto imprenditori e professionisti nella pianificazione fiscale. requisiti di base, le dimensioni qualitative e di efficienza tali da rendere una certa struttura idonea ad erogare servizi socio-sanitario-assistenziali e ad operare sul mercato. Se comunque desideri una risposta o l’analisi della tua situazione personale, puoi contattarci attraverso il servizio di consulenza fiscale. Infatti, laddove i marittimi superino il noto limite di 183 giorni i redditi prodotti non assumono rilevanza: Possiamo concludere, quindi, che i marittimi che operano su navi battenti bandiera straniera per oltre 183 giorni godono di un regime di doppia “non-imposizione”. Sulla base della vigente normativa relativa al collocamento della gente di mare l'Inps rammenta che è, infatti, possibile instaurare rapporti di lavoro in presenza di percezione dei trattamenti pensionistici compatibili con l’attività lavorativa. Per questo si è effettivamente originato il reddito in questo Stato. Questo, a condizione che la nave abbia la propria sede in uno Stato a fiscalità privilegiata (c.d. I Lavoratori Marittimi nel sistema tributario nazionale e internazionale (modello OCSE). Può essere il caso, ad esempio, delle Convenzioni siglate con Paesi come i seguenti: Stati, ove la tassazione delle imprese di navigazione, per il traffico internazionale, avviene nel Paese ove è situata la bandiera dell’imbarcazione. Si tratta, in particolare, di una disciplina specifica di tassazione che si pone in deroga ad una norma generale in virtù della specificità di questa tipologia di lavoro dipendente. 2. Questo avviene qualora sia possibile identificare un “lavoratore estero“. Disciplina che prevede la tassazione in Italia dei redditi “mondiali“. Se infatti è vero che non siamo tassati è anche vero che non percepiamo alcun beneficio e non avremo alcuna pensione. In tali ipotesi, pertanto, è possibile procedere al riconoscimento della tutela della malattia fondamentale a condizione che l'evento sia iniziato in costanza di rapporto di lavoro(anche per il periodo successivo alla cessazione del rapporto di lavoro medesimo) al pari di quan… Questa fattispecie, a parere dello scrivente, appare del tutto incostituzionale. Prima di tutto occorre analizzare la disciplina generale interna di cui all’articolo 3 del DPR n 917/86 (TUIR). Ed il lavoratore in tal caso deve comunicare la sua rioccupazione che determinerà la revoca della pensione di inabilità. Pensioni Svizzere: primo e secondo pilastro con tassazione in Italia al... Dipendenti di organizzazioni internazionali: tassazione dei redditi. Prima di tutto occorre capire il Paese di sua residenza fiscale per verificare quale disciplina fiscale è necessario applicare per la tassazione dei suoi redditi. Agenzie viaggi; 4. L’opzione per ottenere l’anticipo del TFR in busta paga … Cerchiamo di capire, in modo piuttosto semplice, come si procede al calcolo della retribuzione.In particolare faremo riferimento alla cosiddetta retribuzione netta, cioè a quell’importo che viene corrisposto al dipendente per il lavoro prestato.. La determinazione della retribuzione netta avviene tenendo conto di tre gruppi di elementi: . Questo perchè a monte l'AOI è compatibile con l'attività lavorativa. Tutte le informazioni per capire l’imponibilità dei redditi derivanti dal lavoro su navi estere. Il reddito da lavoro dipendente prestato all’estero da parte di un soggetto fiscalmente residente in Italia è sottoposto ad una duplice disciplina. Il 28 febbraio è vicino e si prospetta la fine della convenzione pubblica con Tirrenia Cin. Luogo dove sono state assunte le decisioni in merito alla combinazione di capitale e lavoro, dove si sono corsi i rischi, dove sono state prese le decisioni direttive. E’ considerato territorio nazionale anche quello delle zone marine prospicienti le coste nazionali. Quali sono le modalità di tassazione dei lavoratori dipendenti italiani che lavorano su navi battenti bandiera estera? Il 16 dicembre è la scadenza per il pagamento del saldo Imu 2020. Esigenza, questa, necessaria una volta conosciuta la misura del danno che la normativa fiscale plasmata ad hoc sul lavoratore marittimo ingenera nella collettività tutta, ed il ritardo nella applicazione del principio di capacità contributiva. In tale fattispecie, sentito il parere dei Ministeri Vigilanti, l’indennità di cui trattasi non è compatibile con il contemporaneo svolgimento di attività lavorativa diversa da quella marittima nè con la percezione dell’indennità N.A.S.P.I., trattamento previdenziale, quest’ultima, compensativo dello stato di disoccupazione involontaria e sostitutivo del mancato reddito da lavoro. Il tutto ancorando, quindi, il soddisfarsi della condizione escludente alla permanenza del lavoratore all’estero stabilita nello specifico contratto, che può anche prevedere un periodo a cavallo di due anni solari, e non al periodo d’imposta. Segui su Facebook tutte le novità su pensioni e lavoro. pescato, e ciò in base ad un criterio denominato "alla parte". Insediamenti balneari; 6. Secondo questa regola il reddito di una impresa di navigazione avviene nel Paese ove sono prese le decisioni strategiche per l’impresa. Compila i campi seguenti, Covid-19, La quarantena è compatibile con lo smart working, Marittimi, Estese le tutele previdenziali e contributive, Pensioni, Come si ottiene la pensione supplementare [Guida], Pensioni, come funzionano gli adeguamenti alla speranza di vita [Guida], Pensioni, Ecco chi ha diritto all'assegno vitalizio [Guida], Reddito di cittadinanza, aumentano i beneficiari grazie alle riattivazioni, Congedo COVID, Via libera alle domande per lo stop alle lezioni, Lavoratori Fragili, Riparte la sorveglianza sanitaria attiva, Indennizzi COVID, Domande sino al 31 dicembre per l'una tantum di 1.000€, Lavoro, Ok alla proroga della cassa integrazione per cessazione dell'attivitÃ, Digit Italia Srl - Partita iva/C.f. Disposizioni specifiche regolano, invece, la cumulabilità dell'indennità di malattia con la titolarità di un assegno ordinario di invalidità o di pensione di inabilità. Il 28 febbraio è vicino e si prospetta la fine della convenzione pubblica con Tirrenia Cin. I Comuni possono, secondo la legge, mantenere l’aliquota di base dello 0,086, oppure aumentarla fino al massimo di 0,106 (che salirà allo 0,114 nel 2021). Quest'ultima è una sorta di bonus concesso per adeguare lo stipendio alle variazioni del costo della vita. Le Convenzioni contro le doppie imposizioni, invece, hanno sempre contenuto un esplicito riferimento alla disciplina dei lavoratori marittimi. ... Infatti, un aumento del 5,7 per cento, tenendo conto anche delle competenze accessorie oltre alla paga base, porterà nei prossimi due anni a mezzo un aumento dei salari pari a 150 euro per un mozzo, 170 euro per un marinaio, 190 euro per un sottufficiale e 210 euro per un terzo ufficiale». Se desidera approfondire la sua situazione ci scriva in privato per una consulenza. Art. L'Inps precisa, poi, che l'Istituto non è competente all'erogazione di somme ulteriori all'indennità di malattia imputabili a titolo di  rimborso spese di viaggio sostenute in caso di sbarco per malattia. La seconda rata dovrà essere versata dai proprietari di prime case di lusso e di immobili diversi dall'abitazione principale. 8 del Modello. 93 - Indennità per costruzioni di linee elettriche e telefoniche TITOLO XLIV - Trasferta e trasferimento Art. Sei qui: Home Corsi Corsi obbligatori IMO STCW'95 per il ... Corso antincendio avanzato: Corso antincendio di base: Corso di Primo soccorso - Elementary First Aid: Corso di PSSR: Corso di sopravvivenza e salvataggio in mare: Corso per Marittimo abilitato ai mezzi di salvataggio . lei fa riferimento a :….La presenza o meno di 183 giorni di lavoro in acque internazionali …, ma la legge mi pare che fa riferimento a: 5 - Sezione per i marittimi imbarcati su navi da crociera. Se non trovi il tuo commento pubblicato significa che abbiamo già fornito risposta al quesito e che, quindi, la risposta si trova nel testo dell’articolo o in altri commenti. Marittimi, 84 euro in più in busta paga. https://fiscomania.com/federico-migliorini/, Credito per Imposte Estere: guida all’utilizzo nel quadro CE, Piani di incentivazione azionaria: obblighi dichiarativi, Lavoratori italiani all’estero e tassazione sui redditi da lavoro dipendente. Il duplice risparmio porta il lavoratore italiano a non essere tassato per tale reddito in nessuno Stato. Marittimi: anticipazione conguaglio di prestazioni diverse dalla malattia Articolo letto 1495 volte, scritto il 02/11/2015 da Studio Cafasso L’INPS, con la circolare del 23 ottobre 2015 n.173 , ha fornito alcuni chiarimenti in merito all’armonizzazione delle lavorazioni per … Doppia non imposizione del reddito in base alla sede di direzione effettiva dell’imbarcazione, Il doppio risparmio d’imposta dei lavoratori dipendenti, Tassazione dei lavoratori marittimi su nave italiana, La tassazione dei redditi delle imprese di navigazione, La tassazione dei lavoratori marittimi: consulenza fiscale, Sanzioni corrispettivi telematici in Legge di Bilancio 2021. Retribuzioni convenzionali per il lavoro dipendente estero. Il reddito da lavoro dipendente del lavoratore marittimo italiano su nave battente bandiera estera in acque internazionali è imponibile nello Stato ove la nave batte bandiera. Iscriviti ai nostri corsi. In particolare, si tratta di uno dei casi che derogano al criterio generale di attrazione in Italia del reddito da lavoro dipendente prodotto all’estero. 06-12-2020 Orsa Marittimi. Il comma 3, dell’articolo 15 delle Convenzioni OCSE, infatti, dopo aver disciplinato genericamente i metodi per evitare la doppia imposizione per i redditi di lavoro dipendente prodotti in ambito transnazionale, prevede una norma ad hoc per i lavoratori marittimi che operano in acque internazionali.

Probabili Formazioni Sportmediaset, Marco Mengoni Esseri Umani Accordi, Arie Per Contralto, Mappa Dei Comuni Della Provincia Di Monza E Brianza, Navi Da Guerra Italiane, Governo Conte Ultime Notizie, Frasi Sul Lieto Fine, Inglese Terza Elementare Programma, Meteo Milano 15 Giorni, Rosa Fiorentina 2020 2021,